Risonanza Tac Sicilia

Department

Defeco RM

Defeco RM

Defecografia RM, utile non solo nella sindrome da defecazione ostruita .

Background. La defecografia RM si è già affermata quale metodo valido per la valutazione dei disordini del pavimento pelvico. Lo studio della cavità pelvica e del retto durante l’evacuazione, specie durante le sequenze cinematografiche, ha un ruolo rilevante nella sindrome da ostruita defecazione, tuttavia, nella nostra esperienza clinica, tale metodica si è rivelata particolarmente utile anche in molte altre patologie funzionali e, soprattutto, nella rivalutazione di pazienti già trattati chirurgicamente.

Obiettivi. La defecografia RM permette di riprodurre interamente la fase dinamica dell’evacuazione tramite l’acquisizione di sequenze cinematografiche, consentendo anche di ottenere dati morfologici ad alta risoluzione. Pur non essendoci unanimità in merito ai dettagli tecnici e metodologici riguardo l’esecuzione dell’esame, il nostro scopo è attribuire il giusto valore a tale indagine anche nella valutazione della patologia non da defecazione ostruita, fornendo adeguati dettagli procedurali e di analisi delle immagini. In particolare vorremmo sottolineare quando e come sia importante prescrivere tale tipo di indagine, attribuendo un ruolo determinante a tale metodica anche in fase pre e postoperatoria.

Materiali e metodi. Lo studio RM viene effettuato previa distensione dell’ampolla rettale mediante 180 cc di gel ultrasonografico, a paziente supino. Vengono acquisite diverse fasi: statica, in contrazione, in ponzamento, evacuativa e talvolta urinaria. Nella nostra esperienza, abbiamo esaminato pazienti con problematiche differenti, come incontinenza urinaria o fecale, disturbi dell’evacuazione in giovani pazienti precedentemente trattati chirurgicamente (es. sarcoma del coccige), ernia glutea, rettocele, invaginazione rettale (intussuscezione), sindrome pluricompartimentale (sindrome del perineo discendente) e dissinergia addomino-pelvica.

Conclusioni. La defecografia RM consente un accurato studio della regione anorettale, durante la fase di evacuazione, e rappresenta un metodo di indagine non invasivo particolarmente utile per la comprensione della genesi della sindrome da defecazione ostruita, permettendo di discernere tra sindromi organiche e funzionali. Inoltre, in prospettiva futura, potrebbe rappresentare lo standard diagnostico nelle patologie pelviche, grazie alle sue caratteristiche, tra le quali spiccano sicuramente la sua riproducibilità e l’assenza di radiazioni ionizzanti.

Our doctors

Dott.ssa Maria Chiara Terranova

Medico radiologo e dottoranda presso Istituto di radiologia Università di Palermo. Consigliera eletta nella Società Italiana di radiologia medica

Leggi Tutto
Dr. Franco Ennio Cascio
DIRETTORE SANITARIO

Direttore Sanitario. Centro Specialistico di Diagnostica per immagini Catenanuova srl Azienda privata accreditata al SSR per la branca di radioligia.

Leggi Tutto
Dr. Giuseppe Fabbri

Abilitato all'esercizio professionale nell'Ottobre 1982. Dal novembre 1982 collabora presso il centro di Radiodiagnostica computerizzata di Catania (prima T.A.C. operante nella Sicilia centro orientale)

Leggi Tutto

Prenota il tuo appuntamento

Prenota il tuo appuntamento siamo a tua disposizione

Chiama Ora! 3939100467
WhatsApp chat